per specifiche informazioni di carattere medico o scientifico, potete visitare il sito ufficiale www.metododibella.org


Commenti scritti nel Forum

postato da: STAFF DI BELLA INSIEME (Modena) in data: 2008-05-23 10:23:42.0
Sullo scandalo dei farmaci di questi giorni,si sa ben poco...anche in rete se si cerca si trova solo questo articolo del corriere della sera.
Vi riporto il link:
http://www.corriere.it/cronache/08_maggio_23/aulin_mazzette_controlli_torino_2eed67d6-288a-11dd-97ea-00144f02aabc.shtml

Che dire....siamo veramente in "BUONE" MANI, direi proprio "PULITE" ed "ORGANIZZATE"

-Antonio-

postato da: antonio romagnoli (genzano di roma) in data: 2008-05-23 08:47:50.0

....niente da fare, continuano a fare come gli pare....il"grande capo" "venerato oncologo" Veronesi dice che il nucleare non comporta rischi per la salute e subito si coglie la palla al balzo per ripresentarlo nel nostro Paese nonostante il referendum degli anni 80 lo abbia sonoramente bocciato. Dice che gli inceneritori (basta mischiare le carte chiamandoli ipocritamente termovalorizzatori) non sono un pericolo per la salute, e dai a costruirne a iosa dove vogliono (...basterebbe una seria raccolta differenziata ed impianti con essiccazione naturale così che gli inceneritori inquinerebbero 100 volte di meno...), dice (da decenni...) che sono vicini a sconfiggere il cancro ed invece ogni anno ci vediamo intorno, e sempre più cari se ne vanno tra mille cure inutili e costose e mille sofferenze....basta...personaggi come questi, sono gli arieti della falsa informazione che permette ai poteri economici e politici di farsi i loro sporchi affari....ma non mi aspettavo nulla di diverso...dopo il caso Di Bella, che come sapete seguo da molti anni con interesse ed ammirazione per le intuizioni e gli studi del Professore; ho capito che il nostro mondo non cambierà tanto facilmente...nel mio piccolo li "combatto" ma la cosidetta gente comune quando tocchi personaggi come Veronesi, Mandelli, Tirelli o Montalcini non sa cosa c'è dietro e ti prendono per pazzo...anche se le prove sono lampanti...e così questi personaggi snocciolano pian pianino studi dove per non darla vinta al compianto Professore parlano di nuove cure miracolose ma cercando di creare analoghi delle sostanze del MDB in modo da poterli brevettare e vendere a prezzi scandalosi...vedi analoghi sintetici dei retinoidi, somatostatina, melatonina...ecc.ecc...comunque non mollo, non molliamo perchè nonostante tutto la luce all'orizzonte si intravvede....ho le registrazioni di alcuni interventi e discussioni televisive che fece Di Bella con personaggi che chiamare dottori è offensivo...sparavano castronerie che adesso si stanno rimangiando...ma non pubblicamente se non, come scritto, con l'inganno...vabbè siamo nell'era delle televendite, cosa ci dovevamo aspettare?

Un caro saluto a tutti , soprattutto allo staff del sito....visto che ora non vi leggo solamente ma riprendo ad intervenire?

********

Caro Fabio,
Siamo lieti del suo....interventismo sul forum e sa che, sostanzialmente, quello che ha detto sugli indirizzi medici è nostro comune sentire e pensare.
I nomi che lei fa sono i più noti, ma non è, secondo noi, questioni di singole persone: ve ne sono altre, meno note ma non meno influenti, che condividono gli stessi orientamenti.
Non ci pronunciamo invece sul nucleare nè sui termovalorizzatori, visto che non abbiamo nè la competenza nè l'autorevolezza per esprimerci, allo stesso modo di personaggi che hanno invece salmodiato certezze assolute.
Crediamo peraltro che dovremmo sì segnalare storture ed arbìtri, ma principalmente ribadire le nostre idee e le nostre verità, visto che il nostro impegno non è contro qualcosa o qualcuno, ma a favore della verità e della vita.

Un caro saluto
STAFF DI BELLA INSIEME
postato da: Fabio Borzi (Roma) in data: 2008-05-23 07:30:35.0
Questa sera aspettavo che i telegiornali aprissero con la notizia del nuovo scandalo sui farmaci. E invece no. Mi sono detta che l'avrebbero data tra le primissime notizie, ma nemmeno questo. Alla fine l'hanno data come un lampo e per di più dicendo che non si può creare ansia tra la gente.
Cose da lasciare a bocca aperta.
Siccome giornali e tv hanno detto il meno che potevano e molti non saranno informati, allora facciamo una cosa giusta a dirla noi.
Tanto per cominciare le indagini le ha fatte Guariniello, perchè altrimenti non le avrebbe fatte nessun altro. Ed è una.
G. ha chiesto venti provvedimenti, ma il Gip gliene ha concesso solo otto: e questo già fa pensare molto.
L'inchiesta è stata trasferita a Roma. E questo mi ricorda di quando l'inchiesta sulla sperimentazione fu tolta a Guariniello e trasferita a Firenze.
Lo sapete di che cosa si parla? Di corruzione, cioè di pezzi grossi delle case farmaceutiche che hanno pagato dirigenti dell'AIFA (la vecchia Cuf) - che dovrebbe tutelare la salute dei cittadini - perchè facessero entrare in commercio medicinali pericolosi oppure privi dell'avviso di effetti collaterali seri.
Ma ci rendiamo conto? E' una cosa gravissima, gravissima e in un paese provocherebbe dimissioni a raffica, inchieste parlamentari, dibattiti in parlamento, insomma un pandemonio. Da noi nessuno si agita. Ecco, questa è un'altra prova che ci conferma in quali mani è la nostra salute. Basta pagare e non fa male nemmeno la stricnina!
Credo che su una cosa così grave DOVREMMO FARE SENTIRE TUTTI la nostra voce, almeno su questo forum.
Ciao a tutti

 
******
Cara Sophie,
Concordiamo in pieno con le tue considerazioni. E' bene ricordare che l'AIFA (l'agenzia del farmaco) si è sempre pronunciata negativamente sul MDB. Adesso possiamo valutare da quale pulpito venissero pronunciate certe omelie.
Temiamo che già domani la notizia non sarà richiamata dai notiziari e che la vicenda avrà una conclusione simile a quella dello scandalo Glaxo.
Basta un minimo di perspicacia per comprendere che comportamenti simili difficilmente hanno luogo senza coperture altolocate e che basterebbe scavare per fare emergere grossi nomi.
Ma almeno questa vicenda servirà a convincere parte della pubblica opinione che si tratta solo della punta dell'iceberg di tutto un pullulare di infiltrazioni illecite nel mondo della sanità.
Un caro saluto
STAFF DI BELLA INSIEME
postato da: Sophie R. (Prov. SI) in data: 2008-05-22 21:53:56.0
Quello che è successo al collega  Michele purtroppo ha luogo continuamente nella vita  professionale di tutti i medici che esercitano con onestà e coscienza. Nel mio studio di medicina generale assisto continuamente ad episodi simili. Io non riesco, dopo diversi anni di laurea, a capire le ragioni e le cause di quanto accade. Tuttavia penso di identificare una causa scatenante nel sistema universitario italiano che non forma medici né tantomeno coscienze. Infatti le mie poche conoscenze e le mie capacità di visitare il paziente le ho acquisite nel postlaurea sulla pelle delle persone ignare di tutto ciò. Il mio primo prelievo l'ho fatto dopo sei mesi dalla laurea, le mie prime ascoltazioni polmonari e cardiologiche le ho ascoltate mediante cassette; pertanto le mie cognizioni semeiologiche le ho acuisite da autodidatta e con l'aiuto di colleghi onesti e pronti ad insegnare spontaneamente ciò che conoscevano. Allora , per deduzione, penso che un medico formato in un sistema simile non solo non riesce ad intuire i principi innovativi che il metodo di BELLA rappresenta, ma non è nemmeno in grado di esercitare la professione umanamente e dignitosamente.
******
La ringraziamo per le sue osservazioni sincere e concrete. Crediamo che quanto scritto da lei non consenta distinguo di alcun genere ed assuma un particolare valore, provenendo da un medico.
Con viva cordialità
STAFF DI BELLA INSIEME    
postato da: giustino (arzano) in data: 2008-05-21 20:45:00.0
Ciao a tutti,
è da un po' che non intervengo, ma leggo sempre gli interventi sul forum e sono felicissima di notare che il numero di persone che intervengono sia sempre in aumento, chissà quanti saranno coloro che leggono, ma non intervengono. Ricordo i tempi in cui eravamo in pochi .... sicuramente molto meglio adesso.
Ma c'è un dolore che mi accompagna ogni giorno: quanto è difficile far capire alla gente che con la chemioterapia non si va da nessuna parte!
E l'intervento del dott. Landolfi, purtroppo è un ulteriore conferma!
Anche se un po' mi ha sollevata: se neppure un medico riesce in tale impresa, allora non posso prendermela troppo se non ci riesco io che non ho nessun titolo in questo campo, se non l'esserci passata.
Infine anch'io, come già altri prima di me, vorrei fare un ulteriore invito a tutti coloro che sanno in prima persona cos'è il MDB: continuate a scrivere delle vostre esperienze ... non sapete quanto bene fa leggerle e poterle utilizzare come esempio per gli altri.
Un abbraccio a tutti e un caro saluto al dott. Adolfo.
Caterina

postato da: Caterina (Locorotondo) in data: 2008-05-21 16:15:09.0
20/05/2008
Cari amici eccomi di nuovo a voi tutti. Ho letto di tutto e di tutti i colori sul cancro, sia sui giornali che sulle notizie che noi tutti commentiamo sul presente forum.
Molte, così definite, mirabolanti ricerche di farmaci innovativi con promettenti risultati di minore tossicità e migliori prospettive di prolungamento di vita, altro non fanno che confondere le idee della gente comune. Purtroppo faccio il medico e spero al meglio delle mie possibilità. Perchè dico questo? per il semplice motivo che spesso mi trovo a contrastare l'assurda chemioterapia- radiotreapia...con cui si continua ad avvelenare la gente comune.
Sentite questa recente notizia: un mio nuovo paziente proveniente da altra regione è stato inviato presso L'ospedale S***** Mi- diagnosi di linfoma non Hodkins già in cura dal 2003, vari cicli di kemio con pochi risultati. 
Sapete cosa hanno detto a questo povero malcapitato? caro signore (riporto testuali parole) "ora dovremo somministrarle una cura ancora più forte di quelle da lei precedentemente subite, ma lei deve essere ancora più forte delle cure, altrimenti per lei è la fine". Capite bene che davanti a certe affermazioni c'è solo da rabbrividire! Questi cialtroni non hanno neppure la dimensione e il peso psicologico delle enormi castronerie che osano proferire.
Ho cercato di convincere il povero malcapitato, a farsi seguire con l'MDB , ma invano.
Saluti Michele
postato da: Landolfi Michele (Legnano) in data: 2008-05-21 14:57:00.0
Grazie per le testimonianze dirette che mettete a disposizione di tutti. Quest'ultima scuote parecchio sia da un punto di vista scientifico che umano. Quello che sgomenta è che continui il disinteresse e il disimpegno della gente, anche di quelli che hanno provato su di sè le verità che diceva il Professore. Ormai mi sento tanto coinvolto che questo silenzio mi pesa come un macigno.
In attesa di nuove testimonianze un saluto a tutti
postato da: Leone T. (Bologna) in data: 2008-05-20 14:11:00.0

Volete vedere un ottimo esempio di mala informazione mascherata da articolo scientifico? Niente di meglio di questa notizia apparsa oggi sul famoso ‘sportello’ --> http://www.corriere.it/sportello-cancro/articoli/2008/05_Maggio/16/survivor.shtml

 

L’articolo si intitola “Neoplasie avanzate: sopravvivenza in aumento”; con un titolo così si è invogliati a leggere!

L’ennesimo studio statistico dei ricercatori del national cancer institute (badate bene: statistico non medico-scientifico, quelli li lasciano fare alle case farmaceutiche…) ha analizzato i dati di un registro tumori americano tra il 1973 ed il 2000.

L’importante scoperta che ne è uscita è che la sopravvivenza nei tumori dell’ovaio, del testicolo e del colon è in aumento e quindi la conclusione è che sempre più persone vengono trattate con terapie innovative ed efficaci.

 

L’articolo cita anche i numeri dei casi osservati. 27mila per l’ovaio, 29mila per il colon e 1800 per il testicolo e il guadagno di vita che è stato di circa 2 anni per l’ovaio, 2,8 per il colon e addirittura 24 anni per il testicolo.

 

Fin qui l’articolo, ora le mie modeste osservazioni.

 

Prima osservazione: come mai non hanno esteso lo studio anche a qualche altro tipo di tumore, per esempio polmone, fegato, pancreas, ecc…??? Forse perché i risultati delle ‘terapie innovative ed efficaci” non erano altrettanto buoni?

 

Seconda osservazione: i numeri mi sembrano alquanto risicati. Analizzare qualche decina di migliaia di casi in 25 anni di osservazione per evidenziare un guadagno di vita di circa 2-2,8 anni (o addirittura i 1800 casi del testicolo per un guadagno di 24 anni) mi sembra davvero poco significativo soprattutto se venisse comparato ai MILIONI di casi annui delle altre patologie che non sono state considerate (o pubblicate?) dove invece tale guadagno probabilmente non c’è stato!!!

 Terza osservazione (e anche la più allucinante): se andate a leggere l’articolo originale pubblicato sulla rivista Cancer da cui è tratto l’articolo (http://www3.interscience.wiley.com/journal/
117953840/abstract?CRETRY=1&SRETRY=0
) troverete che nel caso dell’ovaio i 2 anni di guadagno di vita sono dovuti nell’80% dei casi a pazienti non curati!!!  (Treatment improvement for ovarian cancer resulted in a total GLE of 2 years, and 80% of that GLE was because of an extension of survival time in uncured patients (from 0.9 years to 2.1 years) rather than an increased cure fraction.)

Ovviamente questo piccolo particolare è sfuggito allo sportellista di turno …

 

Quarta ed ultima osservazione: mi sembra che la ricerca oncologica (ed in Italia anche l’informazione) sia veramente allo sbando.

Fare questi studi e pubblicare (parzialmente) certi risultati che mirano solo a confondere l’opinione pubblica vuol dire essere veramente alla frutta!

Ma dove credono di andare? Per quanto pensano di ingannare ancora la gente con queste fregnacce?

Se i finanziamenti alla ricerca servono per queste cose allora si spiegano facilmente i progressi della medicina ufficiale negli ultimi 30 anni…….!!!!!

 

Saluti

*******

Grazie per le sue informazioni e le sue osservazioni. Abbiamo in molti l'impressione che "il sistema" sia ormai allo sbando; e che reagisca nel modo più sbagliato, e cioè con rabbia e arroganza.
In questi giorni siamo in contatto frequente con un'amica che, in cura con il Mdb, ha avuto necessità di ricoverarsi a causa di una grave forma di polmonite. Sottoposta - non si sa a quale titolo - ad una visita oncologica, la signora è stata avvisata che era stato prenotato un intervento bioptico ed un altro successivo per procedere  all'infusione di chemioterapici: il tutto come se si trattasse di cosa ovvia, non bisognevole della sua approvazione, insomma, un caso di Tso (trattamento sanitario obbligatorio).......
E quando il marito ha chiesto spiegazioni, gli è stato riferito che "finchè sua moglie è qui si fa quello che diciamo noi".
Naturalmente non sarà così, e dalla vicenda potrebbe scaturire una diffida o una denuncia, ma crediamo che avanzare una proposta simile, sotto forma di un'imposizione totalmente assurda ed illegale, e per giunta ad una persona debilitata da una polmonite, dia la misura esatta della crisi da lei giustamente ipotizzata.

Cordialità
STAFF DI BELLA INSIEME
postato da: Gianluca (Cilavegna) in data: 2008-05-16 19:02:33.0
Ho visto i filmati su You Tube e quello che avete inserito nell'ultima discussione e credo che abbiano non solo un valore documentale eccezionale, ma anche che possono divulgare in modo chiaro la visione scientifica del Prof. Di Bella.
Da (ormai) vecchio frequentatore volevo dire che aspettiamo interessanti novità sul Di Bella Insieme: ci possiamo sperare?
Un saluto allo staff e a tutti i frequentatori

 
*******
Caro Leone,
Come lei saprà, lo Staff propone e la società informatica che ci supporta..... dispone.
Abbiamo pronti numerosi filmati: testimonianze, interviste, seminari, convegni ecc., e attendiamo solo che sia messa a punto la modalità tecnica che riesca a conciliare qualità di immagine, regolarità di visione e durata. Pensiamo sia ormai questione di giorni. Il filmato che abbiamo inserito recentemente è solo un "assaggio" che ci auguriamo sia risultato gradito.
Un caro saluto
STAFF DI BELLA INSIEME
postato da: Leone T. (Bologna) in data: 2008-05-15 18:05:00.0
Siamo in ballo per un mio parente stretto da parecchio tempo, perchè gli specialisti a cui si era rivolto avevano fatto diagnosi diverse. Prima gli è stato detto che aveva una polimiosite (Prof. ***** di ****), poi è andato a ***** e pensavano che fosse una forma di lupus. Finalmente pare certa la diagnosi di sclerodermia localizzata. Gli hanno detto che esistono solo cure sperimentali e hanno proposto un autotrapianto di cellule staminali ma non hanno assicurato risultati.
Volevo sapere anzitutto se questa malattia può essere curata con la cura Di Bella. I farmaci sono costosi? A chi ci possiamo rivolgere?
Un sincero grazie per la risposta

Monica A.

********

Gent. signora Monica,
Fin dagli anni sessanta il Prof. Luigi Di Bella ha trattato con successo parecchi casi di sclerodermia, nelle sue diverse forme. Lo schema terapeutico prevalentemente usato ha solo qualche componente in comune con i "protocolli" oncologici ed il costo dei farmaci è  modesto.
Le abbiamo appena indirizzato una e.mail con le indicazioni utili ad intraprendere il trattamento.

Cordiali saluti

STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: Monica A. (Anzola ) in data: 2008-05-15 16:46:00.0

Gentile Staff,

Consultando il dibellainsieme e il metododibella ho potuto farmi un'idea esauriente del metodo Di Bella. Tengo a precisare che è solo interesse personale, in quanto non ho problemi di salute.

Quello che mi ha sorpreso è constatare l'enorme quantità di lavoro sperimentale che c'è dietro e anche i tanti riscontri della letteratura scientifica: non riesco quindi a comprendere la sufficienza, per non dire di peggio, con la quale medici interpellati si sono pronunciati sulle idee del professore Di Bella.

Io non sono in grado di valutare in modo approfondito la validità della terapia, ma sono indignato e insospettito dalla superficialità e dalla supponenza dei camici bianchi. Di fronte al fallimento palese delle cure disponibili (solo chiacchiere) mi sembra irresponsabile un rifiuto pregiudiziale, visto che è innegabile la preparazione e l'autorevolezza scientifica del compianto scienziato.

Volevo semplicemente esprimervi la personale stima e ammirazione per la figura di medico e ricercatore del Prof. Di Bella e l'ammirazione per la tenacia e il coraggio con il quale andate avanti.

Un saluto cordialissimo da parte di un iscritto che vi seguirà d'ora in poi con la massima attenzione.

Sante I.

********

La ringraziamo per le sue parole ed i suoi apprezzamenti. Carenti di risorse e sorvegliati speciali come siamo, ogni riflessione e considerazione obiettiva che riusciamo a suscitare con queste pagine on line è un piccolo ma importante passo avanti.

Cordialità

STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: Sante I. (Genova) in data: 2008-05-14 17:03:00.0

Buongiorno a tutti e un saluto particolare al dr. Adolfo.

Faccio una domanda per conto di una mia amica che ha intrapreso il Mdb su mia insistenza (è un ca. mammario purtroppo preso avanti e dopo tanta kemio). Pare che stia andando benino anche se è troppo presto perchè fa la cura dal meno di due mesi, ma non ha problemi tanto con la somatostatina o il parlodel, quanto con i retinoidi. Non è questione di fastidi che le danno - dopo averli ingeriti cioè - ma solo di mandarne giù un cucchiaio, e deve farlo due volte al giorno; proprio le viene da rimettere. Si può fare qualcosa? Ogni volta tiene pronto un bitter e appena li prende lo beve subito dopo. Può nuocere all'efficacia?


******

Il caso della sua amica è piuttosto infrequente ma non inedito. Molti pazienti trovano gradevole la soluzione di retinoidi e alcuni ne sono addirittura...ghiotti, ma c'è chi prova un fastidio invincibile. Si può risolvere il problema in due modi:

- O si diminuisce la quantità della singola somministrazione aumentandone la frequenza (ad esempio, sempre a digiuno, si possono deglutire sei-otto cucchiaini rasi)

- O ci si procurano cachet all'interno dei quali si versano i retinoidi, ovviamente rispettando il quantitativo prescritto (circa 8 ml. a volta).


Quanto al bitter, sarebbe meglio evitarlo, preferendo qualche sorso di acqua minerale gassata.

Cordiali saluti



STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: Alida M. (Roma) in data: 2008-05-14 14:34:00.0
Faccio alcune domande allo staff perchè abbiamo dubbi su come seguire la cura.
Siamo andati dal Dott. ******* subito dopo che a nostro padre è stato riscontrato un carcinoma al polmone sx non a piccole cellule perchè leggendo il Dibellainsieme lo abbiamo ritenuto il medico più qualificato per questo tumore.
Ecco le domande:
1. Pensate che possiamo farci seguire da un altro medico mdb più vicino?
2. Prendiamo lo sciroppo e la melatonina alla farmacia ****: facciamo bene?
3. Per fortuna la dottoressa medico di base ci ha appoggiati e ha detto che ci rinnoverà la ricetta. Però ha detto che invece di fare la somatostatina ogni sera possiamo fare quella che si fa una volta al mese. Va bene? (il babbo dice che gli dà fastidio l'ago con il tubicino)
4. Dopo che di mattina togliamo l'ago il babbo dice che si sente debole e che gli gira un poco la testa: è normale?
Scusate per le domande ma vogliamo essere sicuri che facciamo tutto bene.
Grazie anticipate

******

Cara Simona,
Non abbiamo problemi a rispondere alle sue domande, e, dato che rivestono interesse generale, lo facciamo sul forum.
1) Il medico al quale vi siete rivolti è tra i più esperti e competenti prescrittori del Mdb. Non conosciamo altri medici Mdb di analoga autorevolezza che operino in località più vicina alla vostra residenza;
2) Il farmacista preparatore non lascia adito a dubbi;
3) E' assai positivo avere un medico di base che vi appoggia. La somatostatina somministrata tramite siringa temporizzata è virtualmente insostituibile, specie in patologie come quella descritta. Il vostro medico si riferisce ad un analogo della somatostatina, l'octreotide, al quale si ricorre in pochissime fattispecie neoplastiche, mediante infusione temporizzata. Esiste peraltro l'octreotide Lar, cioè a lento rilascio, che, a seconda del dosaggio, può essere somministrato mediante intramuscolo una o più volte al mese, ma che non sembra garantire analoga costanza di efficacia della versione giornaliera. Per i motivi esposti non è possibile sostituire la somatostatina con l'octreotide, e men che meno con l'octreotide Lar, che viene a volte impiegato in aggiunta alla somatostatina.
Il fastidio lamentato da suo padre può dipendere da un ago a farfalla mal posizionato o dal tipo usato (viene solitamente consigliato l'ago a farfalla da 8 mm.);
4) Non ci ha comunicato da quanto tempo sia iniziata la somministrazione del Mdb. In genere i modesti inconvenienti lamentati rientrano gradualmente, specie se all'inizio si adottano tempi di infusione più lunghi (10 o anche 12 ore di infusione notturna).

Cordiali saluti

 
STAFF DI BELLA INSIEME
postato da: Simona F. (Cento) in data: 2008-05-13 14:32:00.0

CIAO CARI AMICI DEL FORUM!! NON MI SONO DIMENTICATA DI VOI..ANZI!!! SIETE SEMPRE NEI MIEI PENSIERI .E’ CHE DA QUANDO LE TENSIONI SI SONO ALLENTATE PER LA SALUTE DI MIO FRATELLO, MI SONO TROVATA AD AFFRONTARE TANTI IMPEGNI CHE AVEVO TRALASCIATO IN QUESTI ULTIMI 8 MESI DEDICATI ALLA COSA PIU’ IMPORTANTE ..LA SUA  SALUTE  ED ORA CHE LA SITUAZIONE E’ STABILIZZATA ..MI SONO RITROVATA AD AFFRONTARE GLI IMPEGNI VECCHI ..PIU’ QUELLI NUOVI…PER CUI SEMBRO …”LA PAZZA DI FIRENZE”. GIRO CON LA MIA SEICENTO  DA UNA PARTE ALL’ALTRA DELLA CITTA’ PER RISOLVERE IL TUTTO!!  E FINALMENTE STASERA HO UN PO’ DI RESPIRO, PER QUESTO NE APPROFITTO  PER SCRIVERVI.

 NELL’ULTIMA VISITA CHE MIO FRATELLO HA AVUTO A BOLOGNA IL  DOTT.GIUSEPPE HA ABBASSATO UN PO’ LA CURA (CON GRANDE GIOIA DI MIO FRATELLO). ANZI ORA CHE E’ INIZIATO IL CALDO (OGGI A FIRENZE ERANO 26 GRADI!!) METTERA’  LE CAMICIE A MANICHE CORTE … PER CUI FARA’ LA TEMPORIZZATA NELLA PANCIA ..PERCHE’ HA TIMORE CHE LO PRENDANO PER UN “TOSSICOMANE” CON LE BRACCIA TUTTE BUCATE E NEL RUOLO LAVORATIVO CHE OCCUPA SAREBBE PROPRIO UNA “COMICA”!!COMUNQUE LE ANALISI SONO TUTTE NELLA NORMA E A GIUGNO AVRA’ DI NUOVO IL CONTROLLO. SONO TANTO FELICE SAPENDO CHE AD AGOSTO POTRA’ ANDARE A FARSI LE SUE VACANZE TRANQUILLAMENTE A DIFFERENZA DELL' ANNO SCORSO, QUANDO L’INFAUSTO RESPONSO…COME FU BRUTTO (NON VOGLIO PROPRIO PENSARCI…PER FORTUNA E’ PASSATO!!). SONO SODDISFATTA ANCHE PERCHE’ OGGI HO CONTATTATO 2 AMICI COMMERCIALISTI  E GLI HO INVIATO UN’EMAIL PER  FAR DONARE  DAI LORO CLIENTI CHE NON SANNO A CHI DEVOLVERLI IL 5 PER 1000 ALLA FONDAZIONE DI BELLA. SPERO VERAMENTE CON TUTTO IL CUORE CHE IL MIO PICCOLO CONTRIBUTO UNITO A QUELLO DI TUTTO IL FORUM CON I LORO AMICI E PARENTI CHE ADERIRANNO, POSSA AIUTARE LA FONDAZIONE CHE IMMAGINO QUANTE SPESE DEBBA  SOSTENERE  PER ANDARE AVANTI NELLA RICERCA IN MODO DA POTER DARE  PIU’ CHE UNA SPERANZA DI VITA ALL’UMANITA’.

ACCIPICCHIA ADOLFO!! COME VANNO AVANTI I LAVORI DEL SITO (MEGLIO DI SICURO DELLA FAMOSA TRANVIA DI FIRENZE!!SONO ANNI CHE LA STANNO FACENDO!!), HO VISTO IL VIDEO ..LE TESTIMONIANZE …BELLISSIMO STAI RENDENDO TUTTO PIU’ SEMPLIFICATO E COSI’ PIU’ FACILE DA VISITARE ANCHE PER LE  “TESTONE” COME ME!!!

ORA VI SALUTO A TUTTI CON UN GRANDE ABBRACCIO VI SONO SEMPRE VICINA GABRIELLA


*******

Cara Gabriella,
Grazie dei tuoi aggiornamenti positivi. Il lavoro di ricerca sta procedendo in modo positivo, grazie anche al prezioso contributo del Dott. Nicola P. ed al sostegno dell'AIAN Modena, che ha deciso - dopo avere riunito l'assemblea degli iscritti - di accollarsi l'acquisto di apparecchiature scientifiche indispensabili.
Ma la soddisfazione più grande è quella di aver potuto assistere al recupero di un'altra vita.
Un caro saluto
Adolfo Di Bella 
postato da: GABRIELLA (FIRENZE) in data: 2008-05-09 22:26:06.0
Finalmente uno studioso che fa chiarezza sull'argomento.

Riporto in particolare l'ultimo parte dell'estratto

"Le vitamine vanno assunte in complessi ben equilibrati formulati da scienziati vitaminologi qualificati e accreditati che danno assoluta garanzia di competenza"

Chiarissimo che il nostro Professore è il primo nella lista con la sua creatura miracolosa (sciroppo ai retinoidi ...)

Mi fa piacere che l'articolo "smaschera" la marea di cavolate che il gruppo di "studiosi" della Danimarca aveva proferito in Televisione, gettando panico, sostenendo che le vitamine sono rischiose e possono provocare la morte!!!
no comment.

A voi il piacere di leggere da un autorevole studioso parole di verità:



http://www.repubblica.it/supplementi/salute/2008
/05/08/benesserealimentazione/044vit57944.html


L'importanza delle vitamine

Le vitamine sono sostanze naturali indispensabili per la vita presenti in quasi tutti gli alimenti e che dobbiamo introdurre tutti i giorni in quanto il nostro organismo non è in grado di sintetizzarle. Se non si introducono in quantità sufficiente con gli alimenti, si manifestano le malattie da carenza come il beri-beri, lo scorbuto, la pellagra, ancora presenti in molti paesi del mondo. Le notizie allarmanti riportate recentemente sulla stampa sull'inutilità e dannosità dell'assunzione delle vitamine, sono prive di fondamento scientifico poichè si riferiscono a una sola osservazione effettuata in Danimarca che lascia molti dubbi sulla sua validità in quanto non effettuata da competenti e qualificati ricercatori. Nella letteratura scientifica mondiale, vi sono invece centinaia di migliaia di ricerche effettuate negli istituti più qualificati che documentano quanto sia indispensabile che le vitamine siano presenti nell'alimentazione per assicurare salute, benessere e lunga vita.
Dagli anni 2000 in tutto il mondo, e specie in Italia, è stato messo in evidenza che le vitamine se assunte in complessi completi ed equilibrati, posseggono delle azioni protettive importanti che mantengono in perfetta attività funzionale alcuni organi come il cuore, il cervello, le ghiandole endrocrine, gli occhi, l'organo cute e potenzino il sistema immunitario. In quanto sostanze naturali le vitamine nel nostro organismo si metabolizzano rapidamente trasformandosi in composti fisiologicamente attivi - i coenzimi - che sono dei biocatalizzatori indispensabili per attivare le numerose reazioni chimiche che si svolgono continuamente per fornirci l'energia indispensabile per i processi vitali: esse non si accumulano e se assunte in eccesso vengono eliminate; danni non ne possono provocare. La vitaminologia ha fatto negli ultimi anni grandissimi progressi ed è emerso che le vitamine non vanno assunte singolarmente o in associazione con altre sostanze non necessarie o sostanze provenienti dal mondo vegetale di cui non è documentata la utilità e attività. Le vitamine vanno assunte in complessi ben equilibrati formulati da scienziati vitaminologi qualificati e accreditati che danno assoluta garanzia di competenza.

di Alberto Fidanza *

* Professore di Fisiologia dellla Nutrizione, Univ. La Spaienza, Roma; Presidente Centro Internazionale di Vitaminologia

*******

La ringraziamo di questa sua. Il Prof. Fidanza è un illustre Fisiologo, ed ha scritto numerosi testi che trattano, da ogni punto di vista, le singole vitamine. Sono la Fisiologia e la Chimica Biologica a poter dire qualcosa di esatto e definitivo sull'argomento. Con la contrarietà - è ovvio - dei potentati farmaceutici e di farmacologi potenti che, in ogni nazione sviluppata del mondo, sorvegliano attentamente che i fatturati di chi li sostiene e li "unge bene" non siano messi in pericolo da verità che si conoscono da oltre mezzo secolo.

Cordialmente
STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: Vincenzo (ROMA) in data: 2008-05-09 12:25:44.0
AVVISO PER I PAZIENTI IN MDB.


Informiamo che la produzione dl Lisozima, da tempo introvabile, secondo notizie fornite dalla casa produttrice è stata sospesa e riprenderà a settembre.
I pazienti possono comunque reperire la formulazione galenica,  fra l'altro ad un costo assai più modesto.
Rimaniamo a disposizione per indicare a chi ci contatterà al nostro indirizzo e.mail
info@dibellainsieme.org  presso quali farmacie reperire il prodotto.
postato da: STAFF DI BELLA INSIEME (MODENA) in data: 2008-05-08 20:27:44.0
HO SAPUTO CHE IL “LUMINARE” ONCOLOGICO E’ PER LA DEPENALIZZAZIONE DELLE DROGHE LEGGERE. QUINDI LE CANNE SI, LA SOMATOSTATINA NO! TENUTO CONTO CHE ADESSO LA MARIJUANA E L’HASHISH HANNO PRINCIPI ATTIVI DECUPLICATI: FUMARE UNA CANNA E’ COME SPARARSI LA COCAINA. QUINDI PER IL “LUMINARE” ONCOLOGICO UN RAGAZZO A QUINDICI ANNI PUO’ BECCARSI L’ALZHEIMER DI STATO E BUCARSI IL CERVELLO CON LE CANNE; MA GUAI AD USARE LA SOMATOSTATINA! QUESTO LA DICE LUNGA SULL’ONESTA’…QUESTI PERSONAGGI SONO L’ESEMPIO DELLA DIFFERENZA TRA SCIENZIATO E TECNOCRATE, L’UNO PER LA VITA, L’ALTRO PER LA SACCOCCIA PIENA DI SOLDI FACILI, QUELLI SPORCHI DI SANGUE.
GRAZIE LUIGI  DI BELLA CHE HAI SAPUTO NON ODIARE L’UOMO, MALGRADO QUESTI TANTI STRONZI CHE VIVONO, POGGIANDO IL PROPRIO BENESSERE SUL DOLORE DEGLI ALTRI. ERMANNO C.
postato da: ERMANNO CONTE (AVEZZANO (AQ)) in data: 2008-05-07 15:02:00.0
http://www.vaccinazioni.net/papillomavirus.html

Pare che il vaccino per prevenire il cancro alla cervice uterina abbia provocato morti sospette a ben 28 aborti ...

I benefici non sono sicuri e gli effetti a lungo termine non noti.

Costa però oltre 500 Euro per paziente a ciclo e le case farmaceutiche spingono per promuoverlo e diffonderlo senza limiti ... tanto è l'EURO che spinge le loro azioni non la volontà vera di curare ...

E' così lampante che basta 1 nanosecondo per comprendere che lo stesso viscido meccanismo è stato applicato e sarà sempre applicato nei confronti di geni come il Prof. Di Bella ...

Di fronte a tutto questo credo che solo la testimonianza di chi vive l'MdB e il passaparola massivo possano rivelarsi l'artifizio di cambiamento di cultura e mentalità ...

E parlando e divulgando in giro, anche grazie a  internet scopro che la gente è molto più attenta e informata di un tempo per cui sono sicuro che l'MdB prenderà corpo tra le coscienze, e il genio del Professore a portata di tutti.

Volevo condividere con voi questa mia sensazione.

Un abbraccio allo Staff e al caro Adolfo la cui disponibilità è sempre più unica che rara,

Vincenzo (Roma)

 **********

Vincenzo,
Tutto questo umano anelito e tante squisite attenzioni nei confronti della popolazione (peraltro mandata a farsi benedire se si cura con il MDB e sta bene) puzzano di pesce marcio lontano un miglio. Ormai ci troviamo intasata la cassetta della posta da premurosi inviti a sottoporci a questo o a quest'altro test, e crediamo si sia in tanti a non poterne più.
L'aria diversa ed un interesse maggiore a questi temi non sempre li abbiamo constatati, ma nessuno più di noi sarà felice di poter condividere le sue sensazioni.
L'argomento è assai ricco di deduzioni, per cui auspichiamo uno scambio di opinioni tra frequentatori su questo forum.
Un caro saluto

STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: Vincenzo (Roma) in data: 2008-05-07 13:09:00.0
Salve a tutti, sono uno dei "vecchi" lettori dei siti del Grande Professore, da sempre e soprattutto nel periodo caldo del fine millennio mi sono battuto in rete su tutti i forum possibili per tentare di far valere la realtà e verità scientifica del MDB inimicandomi parecchi medici che piuttosto che studiare e curare i propri pazienti si divertivano a chattare...forse i figli del Professore si ricorderanno di me quando per primo mi scandalizzai  in occasione delle assurde e farneticanti dichiarazioni della Bindi ad un Maurizio Costanzo show, quando la "poveretta" (io dopo il caso Di Bella sono un grande detrattore di tutta la "casta", di ogni colore....oggi anche Grillo la pensa così, per fortuna qualcuno che smuove le acque...) paragonò le false cure degli stregoni con il MDB!!! Subito scrissi al blog della trasmissione ed a quello di Costanzo ma fui censurato...come al solito...Oggi dopo tanto tempo riscrivo, non ho mai smesso di leggervi, perchè noto finalmente che qualcosa di importante sta bollendo in pentola....aspetto che fuoriesca perchè ho da sbattere in faccia a tre primari con cui ho discusso la verità!..peccato che sia troppo tardi per due miei cari, grandi persone consigliati male...erano troppo buoni per credere nella malafede  e nell' ignoranza di certi"medici"...mi fa rabbia solo chiamarli così...
Oggi con le armi della scienza e della sapienza spero  finalmente che la "grande verità" sulle intuizioni ormai decennali del Grande e rimpianto Professore siano universalmente riconosciute e d' immaginare che da lassù il Prof. riesca a fare uno di quei suoi accennati e dolci sorrisi ....Grazie di essere esistito!
Un affettuoso saluto ed abbraccio ai Figli del Prof che non so come ma sono riusciti a sopportare troppe bugie ed offese da parte di persone che non sono degne di essere chiamate tali....le stesse che ora a spada tratta difendono Veronesi dalle accuse di cancropoli (basta documentarsi, tra l'altro chi ha la coscienza pulita avrebbe querelato Grillo e company, invece...)....poveri noi..

******

Fabio, la sua è una di quelle lettere che rincuorano e aiutano ad andare avanti. Lei è stato coerente con le sue opinioni, le ha manifestate e non importa che sia stato censurato....accade quasi sistematicamente a chi mette il dito sul nervo scoperto del metodo Di Bella.
I tempi stanno cambiando, è vero, e l'impressione di molti è che si avvicini l'ora della verità. Purtroppo in questi dieci anni il tumore si è portato qualcosa come due milioni e mezzo di italiani, e questo velerà inevitabilmente la soddisfazione per l'attesa affermazione dell'opera di Luigi Di Bella.
Grazie delle sue parole e...contiamo di rileggerla d'ora in poi spesso.
Un cordiale saluto
per STAFF DI BELLA INSIEME
Adolfo Di Bella
  
postato da: Fabio (Roma) in data: 2008-05-06 13:03:00.0
..sono sempre più contento di quello che leggo e di quello che ho sempre sostenuto anche 10 anni fa quando venne tirata fuori la terapia Di Bella....sono contento che l'omertà inizi pian piano a uscire da canali ben più importanti, i malati, questo significa che se tanto mi da tanto prima o poi quelli che fino ad oggi hanno usato la terapia Di Bella come scudo adesso la cosa gli si sta torcendo contro....sono molto contento e chissà che qualcosa si muova più velocemente adesso...
postato da: MAURO B. (BOLOGNA) in data: 2008-05-05 13:38:14.0

Ho scoperto di recente il vostro sito e vi assicuro con grandissima gioia. Non ci sono stati problemi di tumore nella mia famiglia, ma tra gli amici ed i colleghi di lavoro parecchi, e non ho visto uno solo che si è salvato.

Ma pare però che le cose stiano cambiando e vi segnalo che anche in siti al di sopra di qualsiasi sospetto seguano da vicino le vicende della cura Di Bella:
http://www.parrocchie.it/correggio/ascensione/il_caso_di_bella.htm
Da cattolico praticante (ma non beghino) vedo nel Professore Luigi Di Bella e nella Sua opera un segno del Signore e in quello che fate il degno seguito di questo spirito umanitario.

Un affettuoso saluto

Saverio

************


Sig. Saverio, anzitutto benvenuto nel DiBellainsieme e grazie per la segnalazione e per le parole di stima. Siamo rimasti colpiti dal fatto che vengano riprodotte nel sito segnalatoci una testimonianza assai eloquente - parzialmente già nota - e le considerazioni successive e ci auguriamo che questo preluda ad una maggiore attenzione ai problemi di tanti malati.

Un cordiale saluto

STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: Saverio B. (Castelfranco Emilia) in data: 2008-05-05 09:43:00.0

http://forum.corriere.it/sportello_cancro_testa_collo_e_tiroide/16-04-2008/parere-1049739.html

potrei sapere il vostro pensiero su questo???
...??? :-)
loredana

********

Cara Loredana,
La risposta visibile attivando il link da lei indicato richiama alla memoria quella di qualche tempo fa data dal Prof. Gallucci.
Il Prof. Luciano Pezzullo, dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli e responsabile della Struttura Semplice di Chirurgia della Tiroide e Paratiroide, ha espresso un'opinione coraggiosa e che fa onore alla sua concezione dell'etica professionale.
Ci sembra che, al fuori della "casta" dell'oncologia più arroccata su vecchi (e ormai indifendibili) indirizzi,  si respiri una nuova aria
Come tante volte detto, le grandi verità prima o poi emergono sempre, a differenza delle grandi nefandezze, che spesso rimangono coperte dalla cenere del tempo.
Si tratta di un processo indubbiamente in cammino ma che richiederà ancora tempo: questa l'unica variabile che non riusciamo a quantificare.
Un caro saluto

STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: loredana (ba) in data: 2008-05-01 08:07:02.0
Un parente è in cura da poco con Mdb con il Dr. ***** .
Abbiamo visto che vicino a noi c'è una farmacia che fa i preparati della cura (è su internet sotto Di Bella). Volevamo assicurarci che si tratta di una farmacia che dà fiducia (finora abbiamo preso le medicine alla farmacia *****).
Un grazie se potete darci notizie.
********


 Gent. signora,
Abbiamo notato da qualche tempo la farmacia che lei cita tra i siti "sponsorizzati" digitando il nome Di Bella.
La prassi - riguardi farmacisti o riguardi medici, siano essi tra i siti sponsorizzati o tra quelli non sponsorizzati - è a nostro parere eticamente reprensibile. I nostri legali valuteranno se esistono gli estremi per un'azione.
Non conosciamo nè abbiamo mai sentito nominare la farmacia. Se non possiamo esprimere pareri sulla qualità dei galenici prodotti, rimaniamo perplessi in merito, dato che la preparazione, a suo tempo ideata e codificata dal Prof. Luigi Di Bella, è estremamente delicata e complessa, e solo un opportuno apprendistato presso uno dei farmacisti preparatori più esperti e affidabili può dare opportune garanzie.
Al contrario, la farmacia alla quale vi siete sinora rivolti riscuoteva la fiducia dell'ideatore del Metodo.
Cordiali saluti

STAFF DI BELLA INSIEME
postato da: Berta S. (S. Benedetto del Tronto) in data: 2008-04-30 17:48:00.0
Buonasera.
Sono personalmente in cura con il dr. ***** da un anno e mezzo per un ca. della lingua che dagli ultimi esami appare totalmente scomparso.
Grazie al mdb ho riconquistato la vita ed evitato le mutilazioni che si prospettavano e non ho parole per ringraziare anzitutto il Dr. Adolfo che mi diede il nominativo del dr. ***** e soprattutto il Prof. Luigi Di Bella per la sua meravigliosa cura.
Ho dovuto superare una serie penosa di difficoltà e di prepotenze nel settore medico e lo scetticismo della mia famiglia che ora si unisce ai miei ringraziamenti.
Lo so che tutti i tumori sono invalidanti ma per uno come me, insegnante, che vive nella scuola e per i suoi ragazzi la prospettiva di non potere svolgere il proprio compito è terribile quasi quanto la morte.
Mi sento come impotente a esprimere la mia gratitudine ma sono fiducioso che mi comprenderete.
Un saluto a tutti e che Dio aiuti e agevoli sempre il vostro commovente impegno e tocchi il cuore di chi ostacola con ogni mezzo questa terapia.
Gavino L.
postato da: Gavino L. (Olbia) in data: 2008-04-29 22:03:00.0

Quanto hai scritto a ricordo di Deda, Adolfo, mi ha evocato una immagine nettissima.

E' una visione notturna, nella quale le scie luminose delle persone per bene disegnano una traccia visibile del loro cammino sulla superficie del pianeta.

Due, luminosissime, conversero in via Marianini e ne lasciarono una traccia che permane indelebile.

postato da: marco l. (varese) in data: 2008-04-28 18:31:20.0

RICORDO

Il 28 aprile 1988 chiudeva gli occhi per sempre la Prof.ssa Maria Teresa Rossi, chiamata affettuosamente "Deda". L'abbiamo ricordata tempo fa sul DiBellainsieme, ma sentiamo l'esigenza di rievocare la sua figura di ricercatrice e di donna a vent'anni dalla scomparsa.

Il suo primo incontro con il Prof. Luigi Di Bella rimonta al 1966, quando ancora studentessa lo avvicinò al termine di una lezione. Usò parole molto semplici e serene per descrivergli la sua situazione drammatica e chiedergli aiuto: era affetta da un male terribile, un lupus eritematoso, che le lasciava, secondo il concorde responso dei medici che l'avevano seguita fino allora, non più di due anni di vita. Lo scienziato rimase commosso dal suo caso e accettò di prenderla in cura. Presto Deda divenne allieva interna e si laureò con una tesi di cui era relatore lo stesso scienziato. In seguito divenne assistente presso l'Istituto di Fisiologia, dimostrando doti non comuni per la diligenza e la precisione nel lavoro sperimentale. Collaborò alle ricerche più importanti condotte dal Prof. Luigi Di Bella sulla Melatonina all'inizio degli anni settanta e presto, sotto la sua guida, comunicò in diversi congressi nazionali ed internazionali. Le terapie prescrittele non consentivano una netta eradicazione del male, ma le permettevano di vivere una vita quasi normale, fatta eccezione per brevi periodi nei quali si acuiva particolarmente il suo "lupus". Dopo il pensionamento del Prof. Di Bella nel 1983, proseguì il lavoro di ricerca nel Laboratorio di via Marianini a Modena, dedicando a questa attività tutto il tempo lasciatole libero dall'attività universitaria. A lei si deve la prima archiviazione dei numerosi casi di patologie ematologiche ed oncologiche trattate fino al 1988. Si adattò subito allo stile di vita dello scienziato ed alla sua proverbiale scarsa loquacità: spesso le uniche parole scambiate fra i due si riducevano ad un "Buongiorno signorina", "Buongiorno Professore".

Nel 1985 il suo stato si aggravò per il sopravvenire di condizioni critiche di natura cardio-respiratoria, che imposero un ricovero d'urgenza. Ripresasi, continuò la sua attività, diventando Professore Associato. Alla fine del 1987, dopo una forma bronchiale giunta durante un soggiorno di studio a Cambridge, le sue condizioni declinarono gradualmente. Già tre anni prima aveva trovato la forza di lasciare l'uomo al quale era legata sentimentalmente da anni, con l'intento di rendere meno acuto il dolore per la sua scomparsa, che presentiva chiaramente. Come si potè constatare successivamente, aveva interrotto segretamente la terapia, stanca per il continuo alternarsi di fasi di malattia e di apparente remissione. La sera del 27 aprile subentrò un graduale blocco della diuresi. Spirò serenamente tra le braccia del "suo Professore".

Dopo la sua scomparsa Luigi Di Bella non tralasciò alcuna iniziativa per ricordarla ed onorare la sua figura di studiosa. Annualmente, a partire dal 1989, organizzava riunioni a Fanano, cittadina dell'Appennino Emiliano della quale era originaria la famiglia Rossi Ercolani in occasione della messa per ricordare Deda. Pochi anni dopo lo scienziato si adoperò perché nascesse a Fanano la Biblioteca Rossi-Di Bella, alla quale donò molti dei suoi libri, e che ha sede nei locali attigui alla sede comunale. Deda riposa nel cimitero di Fanano, a breve distanza dall'attuale tomba dello scienziato.

postato da: Adolfo Di Bella (Modena) in data: 2008-04-28 18:09:16.0

Gentile Staff buona sera, è la prima volta che scrivo.

Si tratta di un consiglio che vi chiedo e vado subito al dunque.

Mi è stato scoperto un ca. mammario e vi ricopio per chiarezza quello che mi hanno scritto a ******: **** (OMISSIS).

Mi propongono una chemioterapia preventiva da seguire per tre mesi e poi di sottopormi a intervento.

Io ho visto morire troppe persone care (mia madre e una zia di recente) e voglio fare la cura Di Bella.

Vi chiedo però se consigliate anche voi di fare la vostra cura prima di fare l'intervento (s'intende che dopo continuerei a farla).

Vi ringrazio se potete darmi una risposta in merito e dirmi a quale medico posso rivolgermi.

Un carissimo saluto a tutti

Angela

*****

Cara Angela,

Dal referto inviatoci - che per brevità abbiamo omesso - ci sembra emerga una situazione iniziale e non difficile da dominare. Naturalmente il nostro non è un parere professionale, che le sarà fornito da uno dei medici che le abbiamo indicato nella e.mail appena spedita al suo indirizzo.

Circa il quesito specifico, non è quasi mai necessario intervenire chirurgicamente e con grande probabilità, dopo alcuni mesi di cura, il problema se lo sarà lasciato alle spalle. Le raccomandiamo soltanto - visto che ha già operato la sua scelta - la massima diligenza nel seguire la prescrizione che le sarà fatta e di continuare poi la terapia nella formulazione che il medico curante adotterà dopo la completa scomparsa dei segni clinici del male.

Un cordiale saluto

STAFF DI BELLA INSIEME

postato da: Angela J. (Pavia) in data: 2008-04-28 16:10:00.0
Secondo me di reati ce ne sarebbero un bel poco (mi riferisco alla sperimentazione). Quello che fa rabbrividire è che questa gente è ancora in circolazione. Sembrano agenti segreti con la licenza di uccidere. Ma non finirà mai questo massacro?
postato da: Alida M. (ROMA) in data: 2008-04-24 15:59:00.0
Manchiamo da un bel poco perchè ci si è scassato il computer (è andato a fuoco, davvero) e adesso lo abbiamo nuovo.
Siamo andati a vedere i filmini sul Professore. E' stato bello e brutto perchè lo abbiamo rivisto e abbiamo risentito la sua voce e ci siamo commossi ma abbiamo anche visto quelli che gli hanno avvelenato gli ultimi anni. Si vedeva lontano un chilometro quanto era irritato a sentire tante porcate e tante balle. Ma lasciamo stare che se no ci si sta male e non si conclude niente. La devono pagare però quei ****** e noi ce la dobbiamo mettere tutti. Bisognerebbe riaprire l'Asinara solo per loro.
Smetto se no dico parolacce.
Un saluto a tutti
Titty
****

Nessuno più di me ti può capire Titty. Ma non è compito nostro fare scontare le colpe. D'altra parte essere così come sono, non è già una pena più che sufficiente? Certe persone sono nate punite.
Un caro saluto a te ed Ermanno

Adolfo
postato da: Titty (S. Benedetto Po) in data: 2008-04-24 14:22:00.0



30 commenti postati | Inserisci commento nel Piccolo Forum